Carlotta Cecchini | Architetto

 

Studia Architettura all'Università Sapienza di Roma, laureandosi nel 2010 con 110/110 e lode con una tesi sull'impiego di materiali innovativi nella progettazione di un Palasport per Arti Marziali. Dopo la laurea, lavora presso lo StudioQ di Bartolomeo Quintiliani specializzato nella progettazione d'interni e di yacht e l'anno successivo inizia un Dottorato in Progettazione Ambientale presso la Sapienza di Roma. Nel 2012 la sua tesi vince il Primo Premio al Concorso Nazionale Architettura Sostenibile "Raffaella Alibrandi". Nello stesso anno con l'Associazione Culturale MUDarch, vince il Primo Premio "Silvia Provera" per la migliore esposizione del Festival del Verde e del Paesaggio, in occasione di Giardininterrazza, all'Auditorium Parco della Musica di Roma. L'allestimento vincitore, una galleria in bambù e rampicanti nella quale sono esposti gli oggetti di design creati dai membri dell'associazione, è progettato da Massimo Vitiello, allora presidente. Nel 2014 discute la tesi di Dottorato, incentrata sul miglioramento energetico del patrimonio costruito mediante l'impiego di materiali ad elevata inerzia termica. Nel corso degli studi sulla tematica, scrive diversi articoli con Filippo Calcerano e Letizia Martinelli, poi pubblicati su riviste internazionali e di settore.

Dal 2014 al 2018 collabora con lo Studio Ceccaroli, specializzato nella progettazione di strutture ricettive di lusso.  Dal 2012, anno di abilitazione alla professione di Architetto, lavora per privati, curando la ristrutturazione di abitazioni e locali commerciali.

 

 

Massimo Vitiello | Architetto

 

Diplomato geometra, studia Architettura all'Università Sapienza di Roma, laureandosi nel 2011 con un progetto di conversione di un ex-mattatoio in studio cinematografico.  Nel 2012 si abilita alla professione di architetto ed inizia a collaborare con altri professionisti in Toscana e nel Lazio. Nello stesso anno diventa presidente dell'Associazione Culturale M.U.D.Arch, che raggruppa architetti e professionisti di diversi settori, con l'obiettivo di integrare le conoscenze nella progettazione.

L'associazione partecipa al festival "Giardini in Terrazza", esponendo numerosi oggetti di design realizzati con materiali di riuso, all'interno di una galleria autoportante in bambù, progettata da Massimo Vitiello. Grazie a questo progetto, l'associazione si aggiudicherà il Primo Premio "Silvia Provera" per la migliore esposizione del festival. 

Negli anni successivi inizia a lavorare nel settore delle ristrutturazioni private e condominiali, in qualità di direttore dei lavori e coordinatore della sicurezza.

In questo periodo acquisisce esperienza nell'impiantistica, nel recupero del patrimonio costruito e nelle stime immobiliari.

Dal 2015 ha seguito più di 30 cantieri, dalla ristrutturazione privata alla manutenzione di grandi complessi edilizi. 

All'esperienza ha sempre affiancato una continua formazione professionale in diversi settori (illuminotecnica, termoidraulica, falegnameria), che gli permette di gestire le complessità del cantiere con maggiore competenza.